Iscriviti alla Newsletter

martedì 26 luglio 2011

Notorious - L'amante perduta

Diretto da Alfred Hitchcock nel 1946, Notorious – L’amante perduta rappresenta ancora oggi il film più romantico e “segreto” girato dal grande regista inglese. Le vicende si svolgono durante la seconda guerra mondiale e vedono come protagonista una bellissima Ingrid Bergman nei panni di Helena Huberman (nella versione originale il nome della protagonista è Alicia), figlia di una spia nazista residente negli Stati Uniti che un giorno, per riscattare il male compiuto dal padre quando questi era ancora in vita, accetta di avvicinare il capo dello spionaggio tedesco in America per carpirne i segreti e rivelarli ai servizi segreti americani.
La missione le viene proposta da Devlin (Cary Grant) che fa parte di una organizzazione che per il Governo americano deve  controllare e rendere inoffensivi, quando possibile, tutti coloro che lavorano per il Terzo Reich. Per il gruppo Helena rappresenta la donna ideale a cui affidare la delicata missione, ma ben presto sopraggiunge un imprevisto a complicare l’intera faccenda: Helena e Devlin si innamorano. Helena a questo punto si trova a un bivio: rinunciare alla missione che per lei rappresenta una espiazione delle colpe del padre (ma forse non solo del padre) o andare avanti mettendo a rischio il suo amore per Devlin?

Notorious fa parte di quel gruppo di opere (vedi Intrigo Internazionale o L’uomo che sapeva troppo) in cui il tema dello spionaggio e dell’amore si mescolano in un perfetto e armonico mix fra suspence e romanticismo di cui proprio il film con la Bergman e Grant è il simbolo, come d’altronde la scena del bacio fra i due che è passato di diritto alla storia. Questa volta, però, a differenza degli altri due film, in Notorious non abbiamo il tema dell’innocenza (ricordiamo, infatti, che ambedue i protagonisti di Intrigo Internazionale e L’uomo che sapeva troppo sono uomini comuni che si ritrovano improvvisamente e senza rendersene conto all’interno di un gioco più grande di loro e da cui non possono più uscire), ma piuttosto quello dell’espiazione di colpe che poi, in fondo, non sono nemmeno proprie; ma soprattutto in Notorious è più forte e basilare il tema dell’amore riparatore, dell’amore che guarisce tutto e sistema tutto, anche le situazioni apparentemente più rischiose e complicate.

Uno degli aspetti del grande successo del film può essere individuato senz’altro nella perfetta scelta degli attori: Cary Grant è un perfetto uomo consumato tra amore e voglia di scappare, Ingrid Bergman, dall’altro della sua straordinaria bellezza, è uno splendido quadro di donna innamorata ed infine Claude Rains, che interpreta Alessio Sebastian, il capo dello spionaggio tedesco, è il perfetto “cattivo” hitchcockiano: elegante, con la sigaretta in bocca e uno sguardo capace di scrutare anche il più recondito segreto.

Nessun commento:

Posta un commento